Confartigianato - Comunicati
19/09/2017

Educazione finanziaria: conoscere per tutelare se stessi e la propria azienda

 Confartigianato di Forlì organizza un ciclo gratuito di quattro incontri dal titolo "Educarsi alla finanza: le regole fondamentali per risparmiare e investire correttamente” per avvicinare alla cultura finanziaria non soltanto chi fa impresa, ma tutti coloro che sono interessati al tema. Giovedì 21 settembre, alle ore 18, nella sede dell'Associazione forlivese in viale Oriani 1 a Forlì, si terrà il primo incontro, curato dal consulente finanziario indipendente Riccardo Minghetti. La gestione del proprio denaro è, infatti, uno dei nodi più complessi non solo per l’imprenditore, bensì per ogni cittadino: come investire i risparmi, decidere se indebitarsi o meno e a che tassi o quale piano pensionistico scegliere, sono casi quotidiani per molti. Per poter compiere consapevolmente le scelte migliori è importante acquisire le basi di quella che è chiamata comunemente educazione finanziaria. Concetti relativamente semplici ma indispensabili per evitare di essere alla mercé del caso o della malafede di chi potrebbe trarre maggiori profitti da un cliente sprovveduto. Come chiarisce lo stesso Mighetti “a fine 2015, McGraw Hill Financial, società che controlla l’agenzia di rating Standard & Poor’s, ha pubblicato i risultati di un’indagine condotta a livello globale sul livello di alfabetizzazione finanziaria. La ricerca indaga la comprensione di quattro temi rilevanti nell’ambito delle scelte finanziarie quotidiane: la diversificazione, l’inflazione, i tassi di interesse semplici e gli interessi composti. In base a queste domande, viene classificato come finanziariamente preparato chi risponde correttamente ad almeno tre dei quattro temi proposti. I risultati non sono particolarmente incoraggianti: gli italiani che hanno risposto correttamente a tre temi su quattro sono il 37%. Il bel Paese si colloca nelle ultime posizioni delle economie avanzate e rimane nettamente sotto la media Europea che si attesta al 52%. Abitanti della Birmania, Kenya e Madagascar (solo per citarne alcuni) sono maggiormente educati finanziariamente rispetto ai nostri connazionali.” Come si può arginare il problema? Sensibilizzando su temi che vengono avvertiti come argomenti esoterici e acculturando attraverso iniziative che aiutino a chiarire i diversi aspetti citati. Confartigianato propone quindi "Educarsi alla finanza: le regole fondamentali per risparmiare e investire correttamente”, di cui l’appuntamento del 21 settembre è l’evento inaugurale.

torna all'elenco Comunicati